+39 0200616845 | info@dragonsecurity.it
bclose

Come proteggersi dal ransomware

Il ransomware è un tipo di attacco informatico con cui gli hacker prendono il controllo di un computer o di un dispositivo mobile e richiedono un pagamento.

L’attacco avviene in questo modo: un software maligno viene scaricato su di un dispositivo e poi viene utilizzato per criptare tutti i file della vittima, a cui viene comunicato che per sbloccare l’accesso ai propri file, sarà necessario pagare un riscatto. Il riscatto in questione di solito oscilla tra 0,3 e 1 bitcoin (500 – 1600 Euro circa).
Questo tipo di attacchi è spesso diretto alle aziende, ma può colpire anche i privati.
Ecco alcuni modi per proteggerti dai ransomware.

Utilizza un programma antivirus

I programmi antivirus possono evitare che il ransomware venga scaricato sui dispositivi, e possono trovarlo quando già è stato scaricato.
I migliori programmi antivirus possono analizzare un file per vedere se contiene ransomware prima ancora di scaricarlo. Possono inoltre bloccare installazioni segrete da pubblicità maligne mentre navighi sul web e cercare malware che potrebbe già essere nel tuo computer.


OFFERTA SPECIALE – ACQUISTA ADESSO AVIRA ANTIVIRUS PRO

Effettua il backup dei tuoi files

Il danno più grave per le vittime di ransomware è quello di perdere i propri file, tra cui foto e documenti.
La miglior protezione contro il ransomware è effettuare periodicamente il backup di tutte le informazioni e di tutti i file presenti sul tuo computer in un sistema completamente separato. Per esempio una delle soluzioni migliori è di utilizzare un hard disk esterno che non è connesso ad internet. Questo significa che se anche vieni colpito da un attacco ransomware, non perderai nessuna informazione.
Le aziende spesso salvano copie dei propri dati in server esterni che non possono risentire di un attacco alla rete locale della vittima.

Sii prudente con le email, i siti internet e le app

Perché un attacco ransomware vada a buon fine, è necessario che un software maligno venga scaricato sul computer della vittima. Questo software viene poi utilizzato per lanciare l’attacco e criptare i files.
Il modo più comune con cui questo software viene installato sul dispositivo della vittima è attraverso email fraudolente (phishing), annunci maligni sul web e programmi e applicazione di dubbia provenienza.
Gli utenti dovrebbero sempre essere molto attenti quando aprono email non sollecitate o quando visitano siti internet che non conoscono. Non scaricare mai un’app che non è stata verificata dallo store ufficiale e leggi sempre le recensioni prima di installare i programmi.

Installa sempre gli aggiornamenti

Le aziende rilasciano spesso aggiornamenti software per sistemare le vulnerabilità che possono essere sfruttate per installare ransomware. E’ quindi consigliabile scaricare sempre l’ultima versione di un software, non appena è disponibile.

Non pagare mai il riscatto

Suggeriamo alle vittime di ransomware di non pagare mai il riscatto, cosa che oltre ad incoraggiare gli hacker, non garantisce assolutamente che i file vengano poi ripristinati. Ci sono dei programmi che possono decriptare i files o, se hai un backup, puoi facilmente ripristinare i file nel tuo sistema.

Sei rimasto vittima di un attacco ransomware? I nostri esperti possono aiutarti, contattaci subito a info@dragonsecurity.it

Dragon

About "Dragon"

No Comments

Post a Comment